Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder

Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder Beta

Uno sparatutto per chi non ha paura del caos

Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder è uno sparatutto frenetico e difficile, con un forte impatto visivo Visualizza descrizione completa

PRO

  • Molti effetti su schermo
  • Semplice e immediato
  • Perfetto per brevi e furiose partite

CONTRO

  • Eccessiva confusione sullo schermo
  • Difficile

Molto buono
8

Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder è uno sparatutto frenetico e difficile, con un forte impatto visivo

Se c'è una cosa che colpisce di Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder (titolo a parte, ovviamente) è la confusione che regna sovrana sullo schermo. Tra esplosioni, apparizioni degli avversari con effetti speciali e fasci luminosi messi lì tanto per fare spettacolo, a volte non si capisce nulla. Per fortuna si possono modificare le opzioni di configurazione video, riducendo in parte gli effetti.

Nonostante questo, chiunque apprezzi gli sparatutto psichedelici da giocare in un'arena chiusa, troverà in Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder pane per i suoi denti. Il gioco è abbastanza tradizionale. Si controlla una piccola astronave, e ci si muove velocemente per l'area di gioco, tentando di respingere le ondate di nemici.

A differenza di Geometry Wars e altri giochi del genere, Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder ha un sistema di armi mono direzionale: si spara solo nella direzione in cui ci si sta muovendo e non a trecentosessanta gradi. Il che lo rende estremamente difficile, anche considerando il caos sullo schermo. Sopravvivere per più di un minuto richiede impegno, riflessi prontissimi e vista perfetta.

Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder

Download

Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder Beta

— Opinioni utenti — su Squid Yes, Not So Octopus 2: Squid Harder

  • luca889

    di luca889

    "Bel gioco"

    Sopravvivere per più di un minuto richiede impegno, riflessi prontissimi e vista perfetta. In ogni caso un gran bel g... Altri.

    commentato il 3 agosto 2009